Linux kNight 2 – Learning Group

Linux kNight 2 – Learning Group

Ricomincia il Learning Group più libertario che ci sia mai stato!

Il gruppo di studio che mette al centro la pianificazione partecipata delle attività didattiche, degli argomenti da analizzare e delle metodologie di discussione.
Il soggetto di esplorazione è ancora il Sistema Operativo GNU/Linux!

Come è stato, infatti, chiarito nella prima presentazione di questo gruppo di apprendimento, quello che ci spinge è la tensione a scoprire quello che c’è sotto il tappeto. È già stato esplicitato come allo sviluppo ed utilizzo tecnologico non è seguita una reale e collettiva crescita di consapevolezza e di conoscenza sul funzionamento degli strumenti che vengono ormai quotidianamente utilizzati.

Questo crea uno squilibrio ed una distanza che alimenta un pensiero magico per cui le cose sono date e l’unica relazione che siamo abituati ad instaurare è con l’interfaccia che ci viene proposta.

Come facenti parte di un laboratorio in cui il fare, nella sua complessità, è messo al centro, tale logica ci sembra non solo lontana da noi, ma addirittura pericolosa, perché allontana l’uomo dalla curiosità e dal desiderio di comprendere i processi, stadio fondamentale per qualunque tipo di conoscenza.

Da anni, con la curiosità dei bambini. ci approcciamo ad un sistema operativo che nasce proprio dalla collaborazione e dalla generosità di migliaia di persone che cooperano agevolando ed invogliando la conoscenza proprio di quello che c’è sotto il tappeto.

L’utilizzo del free software parte da questa semplice quanto sempre più osteggiata evidenza: Il sapere non può essere proprietario.

– l’utilizzo di Linux consentirebbe di risparmiare risorse enormi in licenze ed assistenze per tutte le attività che utilizzano computer, anche pubbliche.
– il suo utilizzo è semplice ma consente di comprendere la complessità.
– il suo progredire dipende da una comunità che collabora invece che contendersi monopoli.

Uno sviluppo tecnologico che non condivide crea disparità. L’invenzione dei caratteri mobili diventò una rivoluzione quando alcuni la utilizzarono come spinta per una alfabetizzazione di massa.

Con lo spirito di moderni artigiani, invitiamo tutte le persone che hanno già seguito i primi mesi e quelli che vorranno aggiungersi, a proseguire con noi quest’avventura.
Non è richiesta altra competenza che la curiosità
Ognuno è invitato a portare il proprio portatile nel quale verrà installato un versione di linux.
Chiunque è già un utilizzatore di linux è invitato a dare manforte

Cosa occorre portare?
È ideale venire muniti di computer portatile sul quale installare Linux.

Quando e dove ci si ritrova?
Una sera a settimana, a partire dal 12 Novembre, ci si eserciterà innanzitutto in questo, tenere viva la nostra curiosità, non abdicare alle lusinghe dei lustrini imbellettati, tenerci la nostra fetta di responsabilità e di libertà nello scegliere.

Come si partecipa?
Il gruppo è gratuito e aperto a tutti i Soci del Fab Lab Messina. Per scoprire come associarsi consultare le informazioni disponibili qui.
Ci si iscrive dando la propria adesione contattandoci tramite la pagina facebook o inviando una e-mail all’indirizzo linux@fablabmessina.it