Open Mask Sicilia

Open Mask Sicilia

L’idea

Open Mask Sicilia è un progetto ideato dal socio Giovanni Bombaci, ospitato e supportato dal FabLab Messina. Nasce con lo scopo di DONARE alle Aziende Ospedaliere, che hanno necessità in questo periodo di emergenza virale, dei presidi sanitari che possono essere utilizzati dal personale ospedaliero.

Il team di OpenMask ha sviluppato due prototipi di mascherine, che hanno la finalità di dare un supporto domestico. Non sono dei dispositivi medico-chirurgici, ma dispositivi DPI realizzati per sopperire alle attuali mancanze, non hanno la pretesa di essere conformi alle normative vigenti e di certo la loro qualità non è paragonabile a quelle industriali. Servono a tamponare un bisogno contingente. Ciascun operatore sanitario, dunque, valuterà modi, tempi e funzioni da dare alla mascherina, proprio in quanto esperto in materia.

Inoltre il team si è occupato di elaborare uno sdoppiatore a “Y”, accessorio di fondamentale importanza per l’utilizzo dei ventilatori polmonari, che permettono di connettere due pazienti ad un solo respiratore. Inoltre sta mettendo in campo tutte le proprie competenze per lo sviluppo di ulteriori progetti che possano aiutare a limitare l’emergenza Covid-19 in atto.

I modelli sopra citati sono disponibili e vi invitiamo a stamparli e ad offrirci un vostro feedback, per consentirci un costante miglioramento del prodotto.

È inoltre, disponibile un forum (clicca qui) dove invitiamo tutti gli interessati (personale sanitario, progettisti 3D e makers) a partecipare attivamente alla progettazione e alla realizzazione di questi dispositivi.

Entra a far parte anche tu della CATENA SOLIDALE aiutaci a stampare questi presidi e a DONARLI agli Ospedali!

Materiali Utilizzati

Il polietilene tereftalato glicolato (PET-G) è un polimero termoplastico ampiamente utilizzato per la produzione di bottiglie d’acqua, imballaggi di materiali di consumo e varietà di altri prodotti in plastica. Il PET-G è comunemente usato come filamento per la stampa 3D in quanto è più resistente, più facile da usare, è idrorepellente e resistente agli agenti corrosivi utilizzati nella disinfezione .

Tecnica utilizzata

Il PET-G viene estruso da una stampante 3D FDM per ottenere la forma desiderata, in questo caso una maschera.

Prototipazione

La forma della maschera è stata più volte stampata, calzata, modificata e ristampata. Questo processo di continuo miglioramento avviene continuamente perché chiediamo i pareri ai personale sanitario.

Filtro

Il filtro, non in dotazione, può essere prodotto utilizzando 7 strati di TNT (tessuto non tessuto) con interposti due strati di garze, materiali facilmente reperibili in farmacia o sanitaria. La durata dell’efficienza del filtro è, presumibilmente, di 6 ore.

Disinfezione

Dopo l’uso lasciare la mascherina, con il filtro montato, a bagno per 30 minuti in Antisapril, asciugare il prodotto e solo successivamente provvedere alla sostituzione del filtro. L’Antisapril è un disinfettante a base di ipoclorito di sodio e può essere prodotto diluendo la comune candeggina/varechina con 4 parti d’acqua.

Info produzione

  • PLA/PET-G
    • Nozzle: 0.4mm
    • Layer: 0.2mm
    • Infill: 30% Grid
    • Wall: 2 pareti
    • Top/Bottom: 3 layers
  • TPU
    • Nozzle: 0.4mm
    • Layer: 0.2mm
    • Infill:
      • Mask: 10% Grid
      • Grid: 25% Grid
    • Wall:
      • Mask: 1 perimetro
      • Grid: 2 pareti
    • Top/Bottom:
      • Mask: 3 bottom, 5 top
      • Grid: 3 Bottom, 4 Top